La Legge n. 176/2020 del 18.12.2020 ha convertito il D.L. 28 ottobre 2020, n. 137 c.d. decreto ristori e nel contempo ha introdotto diverse novità normative, tra queste una delle più interessanti per noi avvocati è certamente la previsione di cui all’art. 23, comma 9 bis.

Con l’introduzione della predetta norma si consente ai difensori delle parti di richiedere copia esecutiva di una sentenza o altro provvedimento di cui all’art. 475 c.p.c. tramite apposita istanza da depositare nel fascicolo telematico.

Una previsione in tal senso, necessaria nell’attuale contingenza temporale, consente di snellire l’iter burocratico e velocizzare il percorso procedurale che tutti noi ben conosciamo.

Sarà quindi possibile non solo richiedere la copia esecutiva (consistente in una copia del provvedimento, anche per immagini, con in calce la formula esecutiva sottoscritta digitalmente dal cancelliere e l’indicazione della parte richiedente) ma parimenti si potranno estrarre, autonomamente ed immediatamente, il duplicato, la copia analogica o informatica di tale copia esecutiva, sempre in forma di documento informatico che, se munita dell’apposita attestazione di conformità da parte del legale ai sensi degli artt. 16-bis co. 9 bis e 16-undecies del D.L. 179/2012, equivarrà all’originale. Dacché il difensore potrà richiedere direttamente all’UNEP competente l’esecuzione del provvedimento per l’espletamento delle relative attività di notifica, senza ulteriori passaggi presso gli Uffici di cancelleria.

In dettaglio, l’istanza – come peraltro puntualmente chiarito dalla Corte d’appello di Napoli – dovrà essere depositata telematicamente nel corrispondente fascicolo informatico, come “ISTANZA GENERICA” ed indicando nelle “note per la cancelleria” la seguente precisazione: “RICHIESTA COPIA ESECUTIVA (della sentenza o del diverso provvedimento del giudice)”.

È, dunque, evidente come in questo modo si eviti di doversi recare presso gli Uffici competenti per la presentazione cartacea della richiesta copie e successivamente per il ritiro delle stesse, con un rilevante risparmio di tempo e di costi.

Per quanto attiene alle criticità, la previsione normativa di cui al predetto articolo 23, comma 9 bis ha destato non poche perplessità in merito alla debenza dei diritti di copia previsti dalla tabella n. 7 di cui all’art. 268 del d.P.R. n. 115/2002 per il rilascio della copia esecutiva in forma di documento informatico.

A tal proposito, è recentemente intervenuto il Ministero della Giustizia mediante circolare del 4.2.2021, chiarendo che per l’intero periodo emergenziale non potrà essere richiesto il versamento dei diritti di copia dagli Uffici Giudiziari nell’ipotesi di richiesta telematica di cui all’art. 23, comma 9 bis.

Pertanto, per le copie esecutive non verrà applicato il diritto di copia, con la dovuta precisazione che ciò avrà affetto per la sola fase emergenziale.

È un altro piccolo passo per la transizione digitale del processo a lungo auspicata ma nel contempo è un’ulteriore garanzia a protezione della nostra salute in considerazione della perdurante epidemia.

 

In calce, un fac simile di richiesta rilascio formula esecutiva telematica e della successiva attestazione di conformità:

 

TRIBUNALE DI NAPOLI – SEZIONE CIVILE ….

Dott….. R.G. n. ….

RICHIESTA RILASCIO FORMULA ESECUTIVA

(provvedimento) N. ….

Il sottoscritto avv. …. nella qualità di difensore di…. che lo rappresenta e difende giusta procura alle liti rilasciata nel procedimento n. …. instaurato dinanzi al Tribunale di Napoli,

ai sensi e per gli effetti dell’art. 23 comma 9 bis del D.L. n. 137 del 28 ottobre 2020, convertito con modificazioni nella legge n. 176 del 18 dicembre 2020, pubblicato in G.U. il 24 dicembre 2020 ed entrato in vigore il 25 dicembre 2020,

CHIEDE

che il sig. Cancelliere Voglia rilasciare formula esecutiva del (provvedimento) (R.G. n. ….) emesso dal Tribunale di Napoli dott…..in data…. pubblicato il…. in favore del ricorrente/attore ….Tanto, con espressa esenzione dal versamento dei diritti di copia previsti dal DPR nr.115/2002, in conformità di quanto disposto dalla Circolare del Ministero della Giustizia del 4 febbraio 2021.

Napoli, ….                                                                                                                                     avv. …..

 

 

ATTESTAZIONE DI CONFORMITÀ

 

Il sottoscritto avv. …., nella sua qualità di difensore di… ai sensi dell’art. 16-bis, comma 9 bis, D.L. 179/2012 convertito in legge n. 221/2012, attesta che la presente copia resa dal Tribunale di Napoli in data…. depositato il….e spedito in forma esecutiva il….è conforme all’originale informatico contenuto nel fascicolo informatico relativo al procedimento R.G. n…. dal quale è stata estratta.

Il sottoscritto avv…..dichiara altresì, sotto la propria responsabilità, ai sensi dell’art. 16-undecies co. 3 bis D.L. 179/2012 convertito in legge n. 221/2012 che quella presentata all’UNEP di….è la sola copia esecutiva che intende azionare per conto di …

Napoli,….                                                                                                                          avv……

 

Articolo e modelli a cura dell’avv. Gloria Valeria Ventura e avv. Antonio Sparano