T.A.R. Campania – Napoli – Sez. VI – Sentenza 10 dicembre 2019, n. 5837

Accesso civico generalizzato - Rigetto dell’istanza - Legittimazione processuale – Posizione differenziata La legittimazione ad agire in giudizio a fronte del rigetto di un’istanza di accesso agli atti spetta al solo soggetto che ha presentato domanda; di contro sono privi di legittimazione processuale coloro che non risultano firmatari dell’istanza. Se è vero che il legislatore [...]

T.A.R. Campania – Napoli – Sez. VI – Sentenza 10 dicembre 2019, n. 58372020-01-29T17:30:44+01:00

T.A.R Campania Napoli-Sez.IV-sent.del 3/12/2019-5684/2019

Appalti: violazione degli obblighi dichiarativi ex art.83 co.9 cod.app. Sanabilità delle omissioni dichiarative. La violazione degli obblighi dichiarativi non può determinare l’esclusione della ricorrente in quanto, essa rientra nel campo di applicazione del soccorso istruttorio di cui all’art. 83 co. 9 cod. appalti trattandosi, infatti, della violazione di un obbligo formale non afferente al contenuto [...]

T.A.R Campania Napoli-Sez.IV-sent.del 3/12/2019-5684/20192020-01-29T16:59:48+01:00

Sent. n. 5153/19 VII Sezione TAR Campania – Concessioni demaniali: presupposti per la legittimazione a ricorrere. Impugnazione clausole non escludenti del bando. Contestazione in radice dell’indizione della gara: legittimazione ad impugnare. Affidamento in concessione di un’area portuale su iniziativa dell’Amministrazione. Art. 12 della Direttiva 2006/123/CE. Soppressione diritto di insistenza.

1-Concessioni demaniali: presupposti per la legittimazione a ricorrere. La legittimazione a ricorrere avverso un provvedimento amministrativo deriva dalla titolarità di una situazione giuridica sostanziale nei riguardi della quale la determinazione amministrativa impugnata è destinata a produrre effetti sfavorevoli. Nel caso di impugnazione di una concessione demaniale è necessario che il ricorrente sia titolare di analogo [...]

Sent. n. 5153/19 VII Sezione TAR Campania – Concessioni demaniali: presupposti per la legittimazione a ricorrere. Impugnazione clausole non escludenti del bando. Contestazione in radice dell’indizione della gara: legittimazione ad impugnare. Affidamento in concessione di un’area portuale su iniziativa dell’Amministrazione. Art. 12 della Direttiva 2006/123/CE. Soppressione diritto di insistenza.2019-11-25T18:27:28+01:00

Sent. n. 4056/19 VII Sezione TAR Campania – Concessioni demaniali marittime. Obbligatorietà di procedure concorsuali di evidenza pubblica. Rideterminazione durata temporale di concessione rilasciate. Art. 34 duodecies, co. 1 L. 221/12

1-Concessioni demaniali marittime. Obbligatorietà di procedure concorsuali di evidenza pubblica. I principi comunitari che impongono procedure concorsuali trasparenti e non discriminatorie si applicano alle concessioni demaniali, anche a prescindere dal recepimento in specifiche norme comunitarie, nazionali e regionali di attuazione e nonostante l'esistenza nel diritto degli Stati membri di disposizioni in contrasto, le quali sono [...]

Sent. n. 4056/19 VII Sezione TAR Campania – Concessioni demaniali marittime. Obbligatorietà di procedure concorsuali di evidenza pubblica. Rideterminazione durata temporale di concessione rilasciate. Art. 34 duodecies, co. 1 L. 221/122019-11-25T18:22:23+01:00

Sent. n. 3366/19 VII Sezione TAR Campania – Concessioni demaniali. Discrezionalità. Rilascio. Presupposti. Rilascio ed ampliamento. Contemporamento degli opposti interessi. Parchi Archeologici. DM del 2016. Aree protette. L.n. 394/91. Differenze

1-Concessioni demaniali. Discrezionalita’ Rilascio. Presupposti. Il rilascio di una concessione demaniale è un provvedimento caratterizzato da un’ampia discrezionalità attesa la potenziale ampiezza di contenuto del diritto di uso che sarebbe costituito a favore del privato. L’Amministrazione è pertanto tenuta a valutare la sussistenza di un interesse pubblico contrario al rilascio, sicché quest’ultimo può essere negato, [...]

Sent. n. 3366/19 VII Sezione TAR Campania – Concessioni demaniali. Discrezionalità. Rilascio. Presupposti. Rilascio ed ampliamento. Contemporamento degli opposti interessi. Parchi Archeologici. DM del 2016. Aree protette. L.n. 394/91. Differenze2019-11-25T18:18:02+01:00

Sent. n. 5110/19 IV Sezione TAR Campania – Offerta economica. Onere di indicazione del costo del lavoro. Tabelle ministeriali di cui all’art. 97 comma 5 lett. d) D.lgs. 50/16. Interpretazione combinata con l’art. 97 comma 6. Onere del rispetto dei minimi salariali previsti dai CCNL. Necessità.

1-Offerta economica. Onere di indicazione del costo del lavoro. Tabelle ministeriali di cui all’art. 97 comma 5 lett. d) D.lgs. 50/2016. Interpretazione combinata con l’art. 97 comma 6. Onere del rispetto dei minimi salariali previsti dai CCNL. Necessità. Nell'offerta economica l'operatore deve indicare i propri costi della manodopera e gli oneri aziendali concernenti l'adempimento delle [...]

Sent. n. 5110/19 IV Sezione TAR Campania – Offerta economica. Onere di indicazione del costo del lavoro. Tabelle ministeriali di cui all’art. 97 comma 5 lett. d) D.lgs. 50/16. Interpretazione combinata con l’art. 97 comma 6. Onere del rispetto dei minimi salariali previsti dai CCNL. Necessità.2019-11-25T17:58:38+01:00

Appalto di opere pubbliche – partecipazione di un Consorzio di Cooperative di Produzione e Lavoro ex L. 422/1909 – rapporto tra consorzio e consorziate, differenza tra consorziate incaricate per l’esecuzione dei lavori e consorziate non designate, incidenza del mancato possesso di requisiti generali da parte di queste ultime sul consorzio – esclusione.

TAR CAMPANIA, NAPOLI, SEZ. I – sentenza 13 giugno 2019, n. 3231 (Pres. Veneziano – Est. Di Vita) Appalto di opere pubbliche – partecipazione di un Consorzio di Cooperative di Produzione e Lavoro ex L. 422/1909 - rapporto tra consorzio e consorziate, differenza tra consorziate incaricate per l'esecuzione dei lavori e consorziate non designate, incidenza [...]

Appalto di opere pubbliche – partecipazione di un Consorzio di Cooperative di Produzione e Lavoro ex L. 422/1909 – rapporto tra consorzio e consorziate, differenza tra consorziate incaricate per l’esecuzione dei lavori e consorziate non designate, incidenza del mancato possesso di requisiti generali da parte di queste ultime sul consorzio – esclusione.2019-06-28T18:20:16+02:00

Appalto per progettazione definitiva ed esecutiva, presunta condizione di vantaggio concorrenziale dell’impresa che ha predisposto il progetto di fattibilità in una precedente gara, divieto di applicazione analogica del divieto di cui all’art. 24, comma 7, del D.Lgs. n. 50/2016, onere della prova.

TAR CAMPANIA, NAPOLI, SEZ. I – sentenza 13 giugno 2019, n. 3239 (Pres. Veneziano – Est. Di Vita) Appalto per progettazione definitiva ed esecutiva, presunta condizione di vantaggio concorrenziale dell'impresa che ha predisposto il progetto di fattibilità in una precedente gara, divieto di applicazione analogica del divieto di cui all'art. 24, comma 7, del D.Lgs. n. [...]

Appalto per progettazione definitiva ed esecutiva, presunta condizione di vantaggio concorrenziale dell’impresa che ha predisposto il progetto di fattibilità in una precedente gara, divieto di applicazione analogica del divieto di cui all’art. 24, comma 7, del D.Lgs. n. 50/2016, onere della prova.2019-06-28T18:17:06+02:00

Appalti – legittimità dei chiarimenti alla lex specialis di gara da parte della stazione appaltante – sussiste

TAR CAMPANIA, NAPOLI, SEZ. I – sentenza 15 Maggio 2019, n. 2582 (Pres. Veneziano – Est. Di Vita) Appalti – legittimità dei chiarimenti alla lex specialis di gara da parte della stazione appaltante - sussiste In materia di procedure per l’affidamento di appalti pubblici in caso di situazione di obiettiva incertezza dipendente dal fatto che [...]

Appalti – legittimità dei chiarimenti alla lex specialis di gara da parte della stazione appaltante – sussiste2019-05-31T16:26:01+02:00

1. Suddivisione di un appalto in più lotti. Censurabilità. 2-Suddivisione in lotti. Irragionevole sovradimensionamento ed accorpamento in ciascuno di essi di servizi autonomi. Illegittimità.

T.A.R. CAMPANIA NAPOLI, SEZ.II – sentenza 5 marzo 2019 n.1677  (EST. Lo Sapio - PRES. Pennetti) 1. Suddivisione di un appalto in più lotti. Censurabilità. Tale scelta riveste natura di valutazione tecnico-discrezionale dell’amministrazione, che deve tener conto della tipologia dell’oggetto dell’appalto, con riguardo al settore economico di riferimento, dell’importo economico, dell’ambito territoriale di svolgimento del [...]

1. Suddivisione di un appalto in più lotti. Censurabilità. 2-Suddivisione in lotti. Irragionevole sovradimensionamento ed accorpamento in ciascuno di essi di servizi autonomi. Illegittimità.2019-05-28T17:03:43+02:00